113. Cambogia: diario di bordo.

Sono praticamente appena tornato a Wuhan.

Prima che il “quotidiano non poetico” mi riacchiappi (e ad aspettarmi ieri notte c’erano gioggia, temperatura polare, inquinamento alto, riscaldamento spento e la scheda del gas finita, con conseguente acqua ghiaccia in tutta la casa, per cominciare subito alla grandissima), finché ho ancora la faccia sbruciacchiata e la schiena indolenzita dal sole, condivido subito il VIDEO DIARIO del mio viaggio in Cambogia.

Al solito, seguiranno foto, racconti, informazioni e impressioni su ognuna delle mie tappe, in tutta la prossima settimana. Intanto, se vi va, godetevi il video racconto, sperando che riesca a darvi una minima impressione dello scenario, assolutamente sorprendente a al di sopra di qualsiasi aspettativa, in cui sono imbattuto.

Buon venerdí a tutti.

Muori dentro al pensiero di perderti un solo post? Come darti torto...


Email
Nome
Cognome

4 thoughts on “113. Cambogia: diario di bordo.

  1. mah..che ti devo dire…mi hai fatto venir voglia di partire per la Cambogia.
    mi hai fatto ridere in questa piovosa e grigia giornata!

    • Se partirai per la Cambogia fare questa pubblica figuraccia (mia mamma si vergogna sempre tantissimo quando vede i video) sará davvero servita a qualcosa. Fatti sto regalo, via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *