116. 我是意大利人 (wo shi Yidali ren)

Dopo due anni in Cina, con un tempismo che definirei proverbiale, oramai da una decina di giorni ho cominciato a prendere lezioni di cinese.
Mi é presa bene (rimettersi sui libri a quarant’anni potrebbe non rivelarsi facilissimo), e per quanto mi conosca fin troppo bene e sia cosciente che l’entusiasmo mi dura quanto un gatto in tangenziale, sto facendo maledettamente sul serio.
Io e S. (fidanzata del ragazzo italiano di cui avevo parlato QUI) ci vediamo due volte a settimana, a casa sua: domenica scorsa, a seguito della lezione, ho cucinato carbonara per tutti, abbiamo affettato prosciutto e pranzato assieme. S. dice che imparo in fretta e che ho un buon orecchio per gli accenti. Chiaramente le conversazioni sostenute finora sono dello stesso livello di quelle fra John – inglese – e Tim – americano – (non chiedetemi come faccio a ricordarmi i nomi ma sarei disposto a giurare che siano davvero questi) nella Unit1 del “Communication Tasks”, il mio testo di inglese delle medie… ma sono fiducioso in un rapido miglioramento.
Oddío, se il mio cervello liberasse lo spazio dedicato ai protagonisti delle lezioni di trent’anni fa e si dedicasse a cose piú recenti, potrei anche auspicare di arrivare a dire qualcosa di piú di 我是意大利人 (“wo shi Yidali ren” = io sono italiano) entro la fine del quadrimestre.

Ciao a tutti, e ci vediamo presto (prof, la so, la so, la so si dice 再见 – zaijian!!!), spero con una novitá.
Stay tuned.

Muori dentro al pensiero di perderti un solo post? Come darti torto...


Email
Nome
Cognome

5 thoughts on “116. 我是意大利人 (wo shi Yidali ren)

  1. Che bello! Grazie per la prima lezione e per la dritta come si pronuncia la c in cinese eheh 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *